0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Quando ero in Austria un ragazzo venne da me e mi chiese: “ti è mai successo di avere un peccato che non riuscivi a vincere nella tua vita?” Io gli risposi: “il 95% dei  cristiani hanno questo problema e il restante 5% mente.
Dio però non ci lascia a noi stessi e nella Sua Parola ci dice come possiamo essere liberati dalla potenza del peccato.

Undici passi per conoscere la liberazione dalla potenza del peccato:

  1. non permettere che i peccati si accumulino. Confessa e abbandona il peccato non appena te ne rendi conto. (1 Giovanni 1:9)
    Dobbiamo confessare in maniera precisa il peccato chiamandolo per nome e avendo l’intenzione di abbandonarlo;
  2. sottomettiti al controllo del Signore momento per momento. (Romani 12:1-2)
    La confessione ci mantiene puliti, la sottomissione costante al Signore ci rende disponibili: se sono puro e disponibile, Dio può lavorare nella mia vita.
  3. satura la tua vita con la Bibbia. (Salmo 119:9-11)
    Dobbiamo leggere la Bibbia, studiarla, meditarla, memorizzareversetti della Bibbia e soprattutto ubbidire alla Bibbia. Nellapreghiera sacerdotale Gesù disse “santificali nella verità; la tua Parola è verità.”
  4. essere uomini e donne di preghiera. Dovremmo pregare per i credenti e chiedere al Signore la forza di vivere una vita santa, di tenerci lontano dai peccati che vorremmo commettere, che la tentazione di cadere nel peccato e l’occasione di cadere non coincidano…
  5. mantieniti vicino all’assemblea locale. Non dobbiamo abbandonare la comune adunanza (Ebrei 10:25)
    Se appartieni al Signore e vuoi condurre una vita in santità e vuoi essere liberato dalla potenza del peccato che è in te, stai vicino ai credenti. In un gregge il pericolo nasce quando una pecora lascia il resto del gregge, è facile che il lupo la prenda. C’è un’influenza che santifica tra i credenti, specialmente nella Cena del Signore, c’è qualcosa di meraviglioso quando ogni settimana ci incontriamo perricordare la morte del Signore.
  6. sii attivo per il Signore. Satana cerca in continuazione persone oziose. I momenti di più grande tentazione nella vita sono quelli in cui siamo troppo sazi e oziosi. C’è molto che tu possa fare per il Signore.
    Spesso penso a Davide: quando i re andarono in guerra, Davide rimase a casa. Vide una donna bellissima sul tetto, fu tentato e cedette alla tentazione; se fosse stato occupato con l’opera del Signore, non sarebbe successo.
  7. pronuncia un forte “no” contro gli appetiti della carne. L’apostoloPaolo metteva in soggezione il suo corpo perché non succedesse che predicando agli altri lui stesso fosse squalificato.
  8. mantieni la tua mente pura. (Proverbi 23:7)
    Siamo esattamente quello che pensiamo, “dall’abbondanza del cuorela bocca parla”. Dobbiamo stare attenti ai nostri pensieri, a quello che leggiamo, quello che vediamo in televisione. Non si può cibare il lupo e pretendere che vinca l’agnello. Come farlo?Quando sei tentato a fare un pensiero cattivo, caccialo pensando al Signore Gesù; possiamo pensare solo una cosa alla volta.
  9. devi preferire fuggire che cadere. Così fece Giuseppe: una donna cercò di sedurlo, afferrò il suo vestito, glielo strappò e Giuseppe scappò. Perdette il vestito ma vinse la corona, divenne il secondo del regno d’Egitto.
  10. reagire alla tentazione come se fossi morto. (Romani 6:11)
    Quando il peccato bussa alla mia porta io devo rifiutare dicendo che sono morto (al peccato). Siamo morti al peccato!
  11. evita qualsiasi cosa che possa far rivivere l’animale che è in te.Potrebbe essere la TV, i film, la radio, i giornali. A volte ci vuole una gran volontà soltanto per alzarsi e spegnere la TV: quando stai guardando qualcosa che non ti edifica e che non contribuisce ad aumentare la tua fede cristiana, ci vuole volontà per spegnere quella televisione.

______________

Per poter realizzare questi passi è innanzitutto necessario divenire figli, arrendersia Cristo, convertirsi a Lui. Non una questione di religione, ma di relazione.


Ruben

Ruben, Nato a Luino (varese) il 19-giugno-1991. Convertito al vangelo il: novembre 2008 all'età di 17 anni. Servo il Signore predicando la Parola come "predicatore" nella mia assemblea(Luino) e ,di tanto in tanto, anche in altre assemblee evangeliche. Dal 2010 servo il Signore usando la mia passione (informatica) ho quindi aperto il sito internet: www.semplicementelavorando.it

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- Filament.io 0 Flares ×