No comments yet

Il cilindro di Ciro.

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Il reperto archeologico conferma il racconto biblico del re persiano – 2 feb. 2013 – Il ‘Cilindro di Ciro’ citato come prova extra-biblica di un racconto dell’Antico Testamento relativo all’esilio degli antichi ebrei, è atteso quest’anno in diversi musei americani, per fare poi ritornarono a casa al British Museum.

Il manufatto prende il nome dal re persiano che regno dal 559 l 530 a.C., citato nei libri profetici e storici della Bibbia, come colui che permise agli ebrei esiliati dai babilonesi, di fare ritorno a Gerusalemme.

“Uno degli obbiettivi della mostra è quello di incoraggiare tutti noi ad una riflessione sul fatto che i rapporti tra ebrei e persiani non sono stati sempre caratterizzati dai conflitti che oggi stanno sfigurando il Medio Oriente” , ha dichiarato Julian Raby, direttore dellaArthur M. Sackler Gallery e del Freer Gallery of Art. “Ciro è l’immagine di un vero governate virtuoso, che ha ispirato che ha ispirati vari leader; da Alessandro Magno a Thomas Jefferson, e quindi è giusto la prima volta che il Cilindro di Ciro viene visto in occidente sia a Washington D.C.

Il manufatto, a forma di barile, e dalla dimensioni di una palla da baseball, è ritenuto di particolare importanza da archeologi e biblisti, dal momento che coincide con i racconti menzionati dai libri: “ Cronache, Daniele, Isaia ed Esdra, riguardanti gli imperi babilonese e persiano, e la deportazione da Gerusalemme.


Ancora una volta possiamo vedere come la Bibbia sia verace anche nei suoi racconti storici, e che essa non nega la storia o la scienza, ma anzi la supporta e la cita!

Se volete studiare e approfondire l’argomento “Archeologia biblica” visitate la nostra sezione accedendo qui:

cooltext807399721

Post a comment

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- Filament.io 0 Flares ×