0 Flares Filament.io 0 Flares ×

drag-queen convertito

17 set. 2013  – (BuonaNotizia.org)  – Pochi si ricorderanno di “Coma”, al secolo Trace McNutt autoproclamatosi “Drag Queen Satánico”. Ora però Trace è tornato ad essere citato da diversi siti e periodici. Questa volta è però per ricevere il premio “Coraggio 2013”.  

Verso la fine dello scorso mese “Voice of the Voiceless” (la voce dei senza voce), una organizzazione cristiana che difende le persone che hanno abbandonato l’omosessualità, ha raccontato come Gesù Cristo ha cambiato la vita di Trace McNuttche per questo ha iniziato ad essere perseguitato dai suoi vecchi amici e membri della comunità LGBT.

McNutt ha racconto di essere cresciuto in un ambiente religioso, ma deviato. Di aver subito abusi sessuali durante l’infanzia e l’adolescenza. Racconta di essersi sempre sentito “diverso”, e per questo era minacciato dai suoi ex compagni di scuola, al punto da dover essere regolarmente scortato dal preside fino in aula. “Mi picchiavano ogni giorno” ricorda McNutt.

 Finite le superiori McNutt adottò apertamente lo stile di vita omosessuale. “Ero ossessionato dall’apparente bellezza della comunità gay. Decisi che sarei stato unadrag queen. Trovavo molto affascinante che questi uomini andassero dietro il backstage e usassero trucco e parrucche per trasformarsi in altre persone completamente diverse”.

 McNutt vedeva in questo una possibilità unica di essere accettato dalle persone. “Decisi di adottare una versione satanica” racconta. Scegliendo il nome artistico “coma” attirò su di se molta attenzione a causa del suo aspetto eccentrico. Ispirandosi a gruppi noti per il loro coinvolgimento nel satanismo come i KISS e Marilyn Mason, McNutt si fece fare diversi tatuaggi e cominciò ad usare lenti a contatto, tali da conferirgli un aspetto demoniaco.

 Per la colonna sonora dei suoi spettacoli usava musica Heavy Metal e presto riusci ad ottenere il successo tanto desiderato. Ma la sua vita promiscua e pesantemente segnata dalla droga in poco tempo gli fece eprdere tutto quello che aveva guadagnato. Tornò così a vivere per la strada come un tempo. Più tardi scoprì di essere positivo all’HIV. La sua vita sembrava orma giunta al capolinea. Più volte tentò anche il suicidio, senza però riuscire.

 Qualche anno dopo incontrò un vecchio conoscente che lo invitò a partecipare ad uno studio biblico sull’omosessualità. Da quella volta McNutt cominciò a frequentare gli incontri nella stessa chiesa, prendendo la decisone più importante della sua vita; accettare Gesù.

 “Ho lasciato la comunità gay, ho smesso di usare il trucco e ho cancellato tutti i miei impegni. Ebbe così inizio la mia trasformazione spirituale e nell’aspetto” ricordaMcNutt, che al momento è sposato e ha messo su famiglia. Ha anche trovato una nuova occupazione, ma al tempo stesso offre consigli a gay ed ex gay attraverso la rete. Nel 2011 ha pubblicato un DVD dove racconta la sua testimonianza.

 Una degli aspetti più eclatanti della sua testimonianza è che dopo essersi sottoposto a controlli medici, non sono state riscontrate tracce dell’HIV. E per lui questo è solo un altro segno della benedizione di Dio per avere arreso la sua vita a Cristo.

 Il primo Premio Annuale Per il Coraggio è stato istituito dall’associazione americanaPadri e Amici degli ex gay e lesbiche e la VoV – Voice of Voiceless – (voce dei senza voce).

Sarà Christopher Doyle, co-fondatore e attuale presidente di VoV, a consegnare il premio a McNutt.

“Occorre molto coraggio per un ex gay come McNutt per raccontare la sua storia, soprattuto per il disprezzo e le minacce dei suoi ex compagni” ha commentato Doyle.

 Un gruppo di ex-gay, che rappresentano circa 10 organizzazioni cristiane, è recentemente andato a Washington per denunciare la persecuzione che subiscono coloro che diffondono le testimonianze di uomini e donne che hanno lasciato lo stile di vita omosessuale, chiedendo alla Corte Suprema degli Stati Uniti riconoscere a loro gli stessi diritti così come garantito della Costituzione.

(fonte NoticiaCristiana.com, traduzione SB)


Ruben

Ruben, Nato a Luino (varese) il 19-giugno-1991. Convertito al vangelo il: novembre 2008 all'età di 17 anni. Servo il Signore predicando la Parola come "predicatore" nella mia assemblea(Luino) e ,di tanto in tanto, anche in altre assemblee evangeliche. Dal 2010 servo il Signore usando la mia passione (informatica) ho quindi aperto il sito internet: www.semplicementelavorando.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- Filament.io 0 Flares ×